L’iscrizione al REGISTRO DEI PRATICANTI rappresenta un passaggio obbligatorio per l’ammissione all’Esame di Abilitazione e, in caso di superamento, consente l’accesso all’ALBO PROFESSIONALE DEI PERITI INDUSTRIALI.

I titoli di studio validi per l’ammissione al Registro Praticanti sono i seguenti:

  • Laurea Triennale di cui al Decreto Ministeriale del 4 agosto 2000, come previsto dall’art. 55 comma  2, lettera d) DPR 5 giugno 2001 n. 328.
  • Laurea Professionalizzante. Nella Regione E-R sono attualmente attivi i seguenti corsi di studio:  MECCATRONICA (Alma Mater Studiorum di Bologna) – TECNOLOGIE DEI SISTEMI INFORMATICI (Alma Mater Studiorum di Bologna) – TECNICHE PER L’EDILIZIA ED IL TERRITORIO (Alma Mater Studiorum di Bologna) – COSTRUZIONI E GESTIONE DEL TERRITORIO (Università degli Studi di Reggio Emilia) – TECNOLOGIE PER L’INDUSTRIA INTELLIGENTE (Università degli Studi di Reggio Emilia) – COSTRUZIONI, INFRASTRUTTURE E TERRITORIO (Università degli Studi di Parma).
  • Diploma di Istruzione Tecnica Superiore (I.T.S.) o di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (I.F.T.S.); in questo caso, per l’iscrizione al Registro Praticanti, è necessario avere conseguito, a priori, un Diploma di maturità tecnica nella medesima specializzazione cui si richiede di accedere. I corsi I.T.S./I.F.T.S. hanno una durata di quattro semestri comprensivi di tirocinio non inferiore a sei mesi inerente la sezione di riferimento.

La domanda di iscrizione al Registro Praticanti è reperibile on-line nella sezione Ordine – Praticantato – Modulistica Praticantato.

La domanda va presentata in marca da Bollo da euro 16.00.

La quota di euro 293 è da versare, una tantum, al momento dell’iscrizione e comunque prima della consegna della documentazione alla segreteria dell’Ordine.

L’Esame di abilitazione si svolge in un’unica sessione annuale, indicativamente nei mesi di novembre/dicembre, e si compone di tre prove: due scritte e una orale. 

La prima prova scritta è comune a tutte le specializzazioni e riguarda un argomento di carattere generale; la seconda prova scritta è specifica per ogni indirizzo.

Solo in caso di superamento degli scritti si accede all’orale.

Superato l’esame di abilitazione, il Perito Industriale può iscriversi all’Albo Professionale nella sezione di riferimento.

L’iscrizione all’Albo prevede il pagamento di una Quota Annuale (riferita all’anno solare).

AGEVOLAZIONI PER I NEO-ISCRITTI:

  • PRIMO ANNO: iscrizione gratuita;
  • SECONDO ANNO: quota pari a euro 100;
  • DAL TERZO ANNO si rientra nel regime ordinario: quota base (euro 375) o quota ridotta, per gli aventi diritto (euro 245).
  • POLIZZA ASSICURATIVA GRATUITA, in convenzione con Marsh e CNPI, per il primo anno (solare) di iscrizione. Ricordiamo che la polizza per responsabilità civile derivante da danni causati nell’esercizio della professione è obbligatoria per tutti gli iscritti in Albi Professionali.
  • ESENZIONE DALL’OBBLIGO DELLA FORMAZIONE CONTINUA. L’obbligo inizia a decorrere dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello di iscrizione.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria al numero 0516350944 oppure tramite email all’indirizzo asso@perindo.org